Flowren in y Blew
Fiori nei suoi capelli

Della lingua della Cornovaglia: an Kernowek or an Kernewek.

an Kernowek/Kernewek

Hy a threhevas y fen hag hanaga.

--- Na Revrond, y myth, Ny raf wherthin nefra. Ny yllaf. Me a ovyn worth ow honyn stella fatell vea an floh hethow, pemp blowth, lymyn ow talleth bewa. Mas ny yll travyth defalyby an pith a ve gwrys. Ny vynsan gara then floh bos genys, hager dra, ha lymyn ny yllaf gava ow honyn. In della theso ge y thoff devethys. Ny ylla nagonyn ken gweras thym.

An den coth a vynwherthas.

--- Powes lymyn ha me a bys thys, chyl vean, y myth.

Hy a bowesas in gader ha keas y lagasow. An howl a splanna in ebron las heb commoll hag oll in dro thesa tros ythen ha can an govar esa ow resak in dan an gweth vhell gwyr in luar teg. Nena hy a wellas an ell esa ow powes warbyn carrack looes bras, ow mynwherthin thethy hag in dro thy dreys mos vean a worollyas, craysy in y dewleff ha flowren erell, blu ha roos aga lew, a dro thy fen. Lene a varth hy a wherthas ha nena hy a wherthas arta, pan rug crys cotha a thysempyas warnothy. An vos vean a hethas downsya haga vynwherthas haga leverys wheg then ell repthy:

--- Myr, Mehall. Y ma Mam ow wherthin. Dar nyns ew da henna.

Hy a ageras y lagasow, an wherthin war y gwelavennow whath ha lowena in y begeth. Awosa polgy bean hy a vyras in ban in lagasow fur an den coth esa ow vinwherthin cossoll thethy.

--- Gwra merci Revrond. Y thoff per tha lymyn ha me a vyn bos stella.

FIORI NEI SUOI CAPELLI

Ella alzo' la testa e sospiro'.

--- No, Padre. Non rido mai. Non posso. Mi chiedo come sarebbe il bambino oggi . . . avrebbe cinque anni . . . la sua vita avrebbe inizio ora. Ma niente puo' cambiare ci� che e' stato fatto. Non ho voluto far nascere il bambino e adesso non mi posso perdonare. Cosi' sono venuta da lei. Non c'e' nessun altro che possa aiutarmi.

Il vecchio prete sorrise dicendo:

--- Si riposi e preghero' per lei.

La donna si appoggio' allo schienale della poltrona e chiuse gli occhi. Il sole splendeva nel cielo sereno e dappertutto si sentiva il canto degli uccelli fra gli alberi ed il rigoglio d'un ruscello che scorreva sotto gli alberi alti nel bel giardino. Poi vide un angelo che, appoggiato alla grande roccia grigia, le sorrideva . . . ai sui piedi una bambina con fiori rossi e celesti nei capelli ballava. La donna era sbalordita e rideva, poi sorrise quando una sensazione di pace si impossesso' di lei. La bambina smise di ballare, sorrise e anch'ella si rivolse all'angelo che le stava vicino -

--- Vedi Michael. La Mamma ride. Non e' bella?

Ella apri' gli occhi col sorriso sulle labbra e la gioia sul viso. Poco dopo alzo' gli occhi e rivolse lo sguardo verso il vecchio che sorrideva dolcemente.

--- La ringrazio, Padre. Adesso tutto va bene e d'ora in poi tutto andra' sempre di bene in meglio.

Della Cornovaglia storie

Se volete sapere di piu' a riguardo della lingua della Cornovaglia, l'indirizzo e': infoatkernowekdotcom


Introduzione   :   Le storie   :   Editore   :   A casa

in English   :   en francais   :   auf Deutsch   :   in Kernowek/Kernewek   :   Home


Della lingua della Cornovaglia: an Kernowek or an Kernewek.

Web design, search engine optimisation and marketing by Broadband Media   ·   Web hosting by Netramp
©1997-2015 Penglase.com All rights reserved. The individual site contents are the property of Kernowek.com